Lo spirito che anima fin dalla sua nascita l’OSHO Festival è quello di dare vita a un Grande Evento internazionale in grado di generare un’onda di energia vitale, come assaggio concreto della proposta di Osho per un essere umano nuovo, radicato nella gioia e al tempo stesso nel silenzio. Un’onda che si è diffusa nel mondo e oggi continua a espandersi, insieme alla visione che questo raro Maestro di Realtà ha lasciato in dono all’umanità.

Una soglia di accesso privilegiata, dunque, che si basa su alcune indicazioni fondamentali, evidenziate da Osho per avvicinare le persone alla meditazione e per essere in meditazione… nel XXI secolo!

Una, in particolare, spiega con chiarezza il senso di questo Evento:

Un meditatore… ha bisogno soltanto di una cosa: l’atmosfera della 
meditazione. Ha bisogno di altri meditatori, deve essere circondato da altri 
meditatori. Perché qualunque cosa sta accadendo nel nostro intimo non è 
soltanto dentro di noi, si riflette nelle persone che sono vicine.” Osho


Ed è proprio questa la magia indescrivibile che si crea in ogni Festival della meditazione ispirato alla visione di Osho. Qualcosa che si può toccare con mano e che davvero può cambiare la vita di chi vi partecipa. 

L’OSHO Festival negli anni è cresciuto e si è espanso, cavalcando l’onda di esperienze precedenti, un’avventura culminata a metà anni ’90 con un salto di qualità, grazie a collaborazioni allargate che hanno permesso di potenziarlo e trasferirlo in una nuova location in Romagna, dove nel tempo si è stabilizzato.